La Ricostruzione Unghie con Gel è Cancerogena?

Ricostruzione unghie gel lampada uv


Si sentono spesso dubbi sul fatto che la ricostruzione unghie con il gel possa essere dannosa per la salute. Il gel uv fa male? La lampada uv fa venire il cancro alla pelle? Si corrono dei rischi? Facciamo un po’ di chiarezza.

La larghissima diffusione della manicure realizzata con smalti di ogni genere o con la tecnica di ricostruzione delle unghie con metodo a gel o con l’uso di smalti semipermanenti ha portato anche a chiedersi se queste tecniche siano eseguite in sicurezza e senza rischi per la salute della pelle. Sotto accusa sono finiti i cosidetti fornetti UV (lampade UV) che sono indispensabili per la cristallizzazione e polimerizzazione del gel UV sia con metodo ricostruttivo monofasico o trifasico o per la stesura di smalti gel semipermanenti.


La ricostruzione unghie con il gel provoca il cancro alla pelle?

I fornetti a lampade UV sono stati messi sotto accusa da alcuni medici che si sono posti il problema di studiare se la frequenza elevata (ogni quindici giorni) di questi fornetti per la manicure a gel non influiscano sia sulla fragilità delle unghie stesse, ma anche sulla pelle delle mani e dei piedi trattati. La polimerizzazione del gel è un processo rischioso, potrebbe essere cancerogena la pratica della ricostruzione unghie con il gel?

Studio medico citato su Dailymail

Recentemente la stampa americana, in particolare Dailymail, ha riportato che “le donne che usano con frequenza la ricostruzione con il gel dovrebbero valutare il rischio di cancro della pelle“, sulla base di quanto è stato studiato e indagato scientificamente da Chris Adigun, autrice dello studio sull’impatto delle ricostruzioni frequenti delle unghie sullo stato della pelle esposta a raggi UV. Lo studio è stato effettuato nel centro medico newyorkese “School of Medicine di New York” e in esso ladermatologa Chris Adigun cita anche le controindicazioni e nomina persino il cancro alla pelle come possibile effetto collaterale quando si pratica frequentemente la ricostruzione delle unghie con il metodo Gel. Le donne che usano questa tipologia di manicure con frequenza elevata, anche ogni due settimane, dovrebbero fare attenzione alla possibilità di rischio di cancro della pelle, in quanto l’esposizione delle mani e piedi ai raggi UV dei fornetti per la manicure e pedicure con ricostruzione a gel potrebbe creare gli stessi problemi alla pelle di chi si espone troppo, senza protezioni, al sole o alle lampade per abbronzatura.

Cosa dicono gli Esperti

Secondo quanto citato in un articolo del Corriere della Sera, il direttore del Dipartimento Melanoma dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Napoli è dell’opinione che il fascio di raggi UVA utilizzato nella essicazione del gel per le unghie è simile a quello impiegato anche nello sbiancamento dei denti e che non è il caso di alimentare troppi allarmismi.

«La notizia dovrebbe riguardare esclusivamente una piccola fetta di utenti – tranquillizza l’oncologo – considerato che nella normalità l’esposizione ai raggi ultravioletti non è così significativa da giustificare di per sé l’insorgere di una patologia tumorale».

Si deve, come sempre, usare il buon senso, che si conferma un’ottima guida verso comportamenti salutari e corretti.

Quali accorgimenti mettere in pratica per un uso salutare e sicuro della ricostruzione unghie a gel?

Per poter usare la tecnica ricostruttiva con gel uv basta tener presenti alcune regole base e di buon senso, per prevenire pericoli di invecchiamento della pelle, fragilità delle unghie ed eventuali danni cancerogeni della pelle.

Ecco un elenco esemplificativo di riferimento:

  • Recarsi in un centro professionale di ricostruzione unghie che garantisce prodotti di alta qualità, igiene, sterilizzazione utensili e ambiente
  • Per il fai da te utilizzare solo prodotti e attrezzature professionali e garantiti e seguire sempre le buone pratiche di igiene
  • Non effettuare la manicure e pedicure se la pelle ha già dei problemi di sensibilità o infezioni
  • Non eccedere nella frequenza delle ricostruzioni (magari riservarla solo a occasioni speciali)
  • Proteggere la pelle con filtri UV e creme solari oppure con appositi guanti per manicure che lasciano scoperte solo le unghie
  • Se si nota qualcosa di anomalo e dei cambiamenti nell’aspetto dell’unghia, consultare il proprio Medico o Dermatologo